mag 11

Quattro stagioni di Vivaldi per una stagione (la primavera) che tarda ad arrivare

3 commenti

Un commento a caldo per esprimere lo stupore nei confronti del concerto di questa sera. Musicisti attenti e preparati, coinvolgente il primo violino per la sua intesa con tutti gli altri. In particolare, affascinante l'esecuzione delle Quattro Stagioni di Vivaldi, un virtuosismo eccellente che ha saputo conquistare il pubblico in maniera molto positiva.

Ai ragazzi di IUCtube: complimenti per il lavoro che svolgete, e grazie per tutte le anteprime dei concerti che ci offrite. Ad maiora!

Ci uniamo al tuo entusiasmo! (e anche all'attesa della bella stagione...!) Grazie Emanuela, resta collegata su IucTube! :)

Siamo lieti di poter accogliere e condividere lo stesso stupore, che resta tale anche se a distanza di qualche giorno dal concerto! Grazie a te @Emanuela Gatto :)

Cara Emanuela, grazie per le tue belle parole e per aver condiviso con noi e con gli altri utenti le emozioni vissute al concerto! Resta sintonizzata per scoprire di più sui prossimi concerti!

I post più recenti
  • Sfumature diverse per ognuno dei sei concerti, timbri che si mescolano con un ritmo energico, con spazi intensi di virtuosismo per alcuni strumenti...davvero emozionante! Notevoli anche le guide curate dai ragazzi di IUCtube, che con grande passione fanno sempre un lavoro eccellente e ti fanno immedesimare nell'ascolto già prima del concerto! Bravi bravi!!
  • Ieri abbiamo assistito ad una vera maratona, quella dell'orchestra Zefiro con l'esecuzione di tutti e sei i Concerti Brandeburghesi di Bach. Che impressioni ti ha lasciato? Raccontacelo qui sotto!
  • Ieri sera la sala era gremita per il concerto di inaugurazione di questa stagione: "Gesualdo Project I" de "Les Arts Florissants". E tu, c'eri? Lasciaci le tue impressioni!!!

CONTATTI

Istituzione Universitaria dei Concerti

Lungotevere Flaminio, 50 00196 Roma

segreteria@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

tel. +39 06 3610051/2 fax +39 06 36001511

 

  • IUC
  • IUC
  • IUC

Creavit libenter Matthaeus Macinanti anno MMXIX